Rivista "IBC" XX, 2012, 4

didattica, pubblicazioni

Rimini. Itinerari nel tempo fra città e museo. Guida giovane, di A. Fontemaggi e O. Piolanti con la collaborazione di M. Cesarini, Villa Verucchio (Rimini), La Pieve Poligrafica Editore, 2011.
Se i giovani non vanno al museo...

Andrea Santangelo
[collaboratore dell'IBC]

... allora sarà il museo che andrà dai giovani; è questa la difficile, ma avvincente sfida che Angela Fontemaggi e Orietta Piolanti, con la collaborazione di Michela Cesarini, hanno concretizzato in un'agile pubblicazione che ha in sé caratteri innovativi. L'indubbia esperienza delle autrici nella didattica museale rivolta al mondo della scuola ha senza dubbio dato loro un osservatorio privilegiato sui più giovani e sul loro modo di rapportarsi alla storia e all'arte della propria città.

I giovani e la cultura di tipo tradizionale, ben rappresentata da un museo, sono da sempre mondi piuttosto distanti, vuoi per differenza di linguaggio comunicativo o per l'incapacità delle istituzioni culturali ad affrontare i cambiamenti che la modernità ci impone. Da alcuni sondaggi francesi risulta che il 63% degli under 25 non ha mai visitato il locale museo della città, né ha idea della storia della propria municipalità. Le statistiche italiane sono anche peggiori (basta dare un'occhiata al sito dell'Istat, autentica miniera di informazioni), la scuola fa quel che può (cioè poco), e i polverosi musei d'Italia - in gran parte ottocenteschi (per concetto) - poco invitano a un dialogo con le giovani generazioni.

Si è soliti pensare alla guida di un museo, o di una città, come a qualcosa per forza di cose noioso e stantio. Un mero elenco delle attrattive contenute nel luogo, redatto dall'erudito locale, solitamente desideroso di utilizzare quanta più erudizione possibile. Non è questo il caso: il linguaggio usato, molto comunicativo e scorrevole alla lettura, ne fa anzi un prodotto editoriale nuovo e simpatico, dando voce a grandi riminesi del passato e del presente, e affidando direttamente a loro le singole schede esplicative della storia e dell'arte di Rimini.

La guida infatti porta i lettori in giro per Rimini, condotti da noti personaggi locali, con un che di interattivo e crossmediale, mostrando così chiaramente che la storia non è uno sterile e noioso elenco di date, eventi e battaglie, ma è l'insieme del vissuto di tutti coloro che ci hanno preceduti, delle persone che con le loro vite hanno plasmato il mondo che conosciamo. Come novelli Virgilio, i Riminesi DOC invitano a scoprire la città con le sue bellezze (e anche qualche bruttura…), sino a farla divenire un museo diffuso. Si perde ogni differenza tra Museo e Città (ma c'è differenza tra una città e il suo museo?), si abbattono i muri, le sale diventando una cosa sola e i corridoi si trasformano nelle piazze e nelle vie del centro storico.

Tutti i giovani riminesi, per esempio, dovrebbero sapere che mentre bevono un aperitivo tra piazza Cavour e la Vecchia Pescheria si trovano nella zona medievale di Rimini. O che mentre passeggiano per i luoghi della "movida" notturna stanno usufruendo di quasi 170 anni di storia del turismo balneare, fortemente voluti da una piccola, ma risoluta, schiera di pionieri dei bagni di mare. O che hanno quotidianamente la possibilità di riconoscere alcune oniriche locations felliniane.

Unico appunto da fare a questa bella pubblicazione è forse la copertina, assai migliorabile da un punto di vista comunicativo; visto che si tratta di un lavoro destinato alla fascia di età più giovane, dei colori più accattivanti e un immagine non così da guida classica (come il celebre Cristo morto sorretto da quattro angeli di Giovanni Bellini) avrebbero forse giovato di più.


Rimini. Itinerari nel tempo fra città e museo. Guida giovane, di A. Fontemaggi e O. Piolanti con la collaborazione di M. Cesarini, Villa Verucchio (Rimini), La Pieve Poligrafica Editore, 2011, 96 pagine, senza indicazione di prezzo.

Azioni sul documento

Elenco delle riviste

    Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373

    Via Galliera 21, 40121 Bologna - tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it

    Informativa utilizzo dei cookie

    Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271
    Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it