Rivista "IBC" VIII, 2000, 3

itinerari, pubblicazioni

Bologna accessibile

Vittorio Ferorelli
[IBC]

L'associazione "CDH - Centro documentazione handicap" è attiva a Bologna dal 1981 sui temi dell'handicap, del disagio sociale e del volontariato. Composta da un gruppo di lavoro formato da persone disabili e non, è un vero e proprio centro di produzione culturale che svolge tre azioni fondamentali: documentare, informare e formare.

L'attività di documentazione ha dato vita in venti anni ad un catalogo di cinquantamila documenti, ad una biblioteca di ottomila titoli e ad una nutrita emeroteca, che offrono - oltre alla consultazione diretta - la possibilità di richiedere ricerche bibliografiche e rassegne stampa personalizzate. Il programma di formazione, che si avvale di una equipe di professionisti, sviluppa cicli di stage su temi specifici: l'handicap e la sessualità, il rapporto tra operatori e famiglia, la relazione di aiuto e i suoi problemi, la ricerca di informazioni attraverso le nuove tecnologie; il progetto "Calamaio", che mette in comunicazione i bambini e gli adulti con le persone handicappate attraverso l'esperienza diretta, ha già realizzato mille incontri su tutto il territorio nazionale.

Sul piano dell'informazione, oltre a realizzare "HP-Accaparlante. La rivista per chi opera nel sociale" - un bimestrale che può vantare, oltre alla qualità e varietà dei contenuti, una piacevole chiarezza grafica e linguistica -, il CDH è impegnato da anni nella pubblicazione di guide al turismo accessibile. Dopo Roma, Venezia, Firenze, Ravenna e Rimini, Pisa e Lucca, il Lago di Garda, le Dolomiti d'Ampezzo e la Riviera romagnola, quest'anno è il turno di Bologna.

Il tascabile è bilingue e si intitola Blue booklet, perché segue a ruota il volume Blue book. Le pagine gialle della mielolesione realizzato in collaborazione con la Alfa Wassermann di Bologna. Insieme ai consueti dati di base per il raggiungimento e l'ingresso delle chiese e dei musei della città (descritti e illustrati in breve), la guida offre tutte le informazioni utili a chi si muove con difficoltà: l'ubicazione dei parcheggi riservati, la presenza dei marciapiedi con scivolo, l'indicazione degli ostacoli all'accesso (gradini, rampe, ciottolati), le note sulla mobilità interna (ascensori, scalinate, servizi per disabili). Con lo stesso criterio vengono rubricati anche gli alberghi e i luoghi di ristorazione.

Per ogni altra informazione e per richiedere la guida, che è fuori commercio, ci si può rivolgere al CDH (via Legnano, 2 - 40132 Bologna; tel. 051 641 5005; fax 051 641 5055; e-mail asshp1@iperbole.bologna.it; sito Web www.accaparlante.it).


Blue Booklet. Guida a una Bologna accessibile anche per chi ha problemi di mobilità, Bologna, Alfa Wassermann - Centro documentazione handicap, 2000,

213 p., s.i.p.

 

Azioni sul documento

Elenco delle riviste

    Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373

    Via Galliera 21, 40121 Bologna - tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it

    Informativa utilizzo dei cookie

    Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271
    Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it