Rivista "IBC" XXV, 2017, 2

pubblicazioni

Recensione del libro: Guida narrativa di Cavriago. Gli abitanti raccontano il loro paese, a cura di Giuseppe Caliceti, Cavriago (Reggio Emilia), Multiplo, 2016.
Un bacio al benzinaio

Vittorio Ferorelli
[IBC]

“Lì al benzinaio vicino al bar Milano, all’inizio di Cavriago, io e mia moglie ci siamo dati il primo bacio”. Ecco a noi, condensato in venti parole, il ritratto che Enea Ferrari, 65 anni, ex artigiano, ha tracciato a partire da una domanda semplice solo in apparenza: che immagine porti, dentro di te, del tuo paese? Raccontare i luoghi, i personaggi, gli eventi piccoli e grandi dell’angolo di pianeta in cui si vive, andando così a comporre, ciascuno con il suo frammento, un’opera collettiva: è questo l’invito con cui, a Cavriago, nel Reggiano, sono stati chiamati a concorrere tutti gli abitanti. Il compito di raccogliere le loro voci è stato affidato a Giuseppe Caliceti, scrittore e docente nella scuola primaria, già fondatore della rassegna “Baobab / Spazio Giovani Scritture” e formatore dei volontari che nell’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia sono stati coinvolti nel progetto “Cure leggère... Lèggere cura. La biblioteca dei pazienti”.

Il concorso letterario per realizzare questa Guida narrativa di Cavriago, bandito dal Comune nell’ambito delle attività realizzate dal Multiplo, centro culturale e biblioteca comunale, ha avuto anche dei vincitori, ma l’obiettivo dichiarato non era tanto competere quanto contribuire. Ne è scaturito un catalogo poco tassonomico ma molto vivo, che riporta, come su una mappa immaginaria, i luoghi-simbolo della comunità: la Cremeria dove si lavoravano latte, burro e panna (“Poi la fabbrica è stata abbandonata. È rimasta la storica ciminiera che qualche tempo fa è stata tirata giù”), il Teatro Nuovo, oggi Cinema Novecento, costruito grazie al lavoro volontario degli abitanti (“Andavamo a Bibbiano, dove c’era la fabbrica dei mattoni, a prendere i mattoni in bicicletta”), il busto di Lenin nella piazza omonima (“Perché Cavriago nel 1919 ha fatto quello che ha fatto. Questa offerta all’Unione Sovietica. E insomma, la Storia è Storia. Non va cancellata. Indipendentemente dalle ideologie”).

La versione integrale della guida narrativa scritta dai cavriaghini può essere scaricata dal sito del Comune. Gli autori e le autrici dei testi sono per lo più in età avanzata, forse perché chi ha più vita dietro di sé ha anche più memoria dei luoghi o è più propenso a restituirne gli echi, ma non mancano le voci dei più giovani, compresi quelli provenienti da altre latitudini dello stesso pianeta. Il risultato è un piccolo atlante di un paese come tanti ma diverso da tutti gli altri, proprio per le immagini che chi lo abita conserva dentro di sé. Un’alternativa dal basso alla catalogazione fotografica tradizionale, poco costosa e replicabile ovunque, meglio ancora se in provincia. A riprova del fatto che la coscienza poetica del mondo si raggiunge solo guardandolo da una posizione decentrata.

Guida narrativa di Cavriago. Gli abitanti raccontano il loro paese, a cura di Giuseppe Caliceti, Cavriago (Reggio Emilia), Multiplo, 2016. 

 

Azioni sul documento

Elenco delle riviste

    Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373

    Via Galliera 21, 40121 Bologna - tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it

    Informativa utilizzo dei cookie

    Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271
    Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it