Rivista "IBC" VIII, 2000, 3

pubblicazioni

L'Adriatico racconta

Carlo Tovoli
[IBC]

Due pubblicazioni ci raccontano la geografia e la storia di uno dei mari "stretti" - così li definisce Fernand Braudel - del Mediterraneo, il Mar Adriatico. Adriatico mare d'Europa. La geografia e la storia è il primo di una serie di tre volumi commissionati da Rolo Banca per promuovere e valorizzare questo mare che, come ricorda il curatore Eugenio Turri nella prefazione dell'opera, riproduce in sé tutti i tratti essenziali del Mediterraneo, dalla limitatezza dello spazio marittimo alle diversità delle terre che vi si affacciano. In questo primo volume si offre una descrizione dello spazio adriatico attraverso l'esame della sua formazione geologica e della varietà dei suoi paesaggi vegetali e umani, con l'aiuto della fotografia che ne restituisce efficacemente il ritratto.

La storia e la geografia dell'Adriatico, la fisica del mare ed i paesaggi sono i grandi temi di questo volume, che si avvale degli interventi di Franco Farinelli, Lamberto Laureti, Umberto Simeoni, Andrea Bergamasco, Gianfranco Dallaporta, Fernando Boero, Francesco Corbetta e Michele Zanetti.

L'altro volume, La costa difesa. Fortificazione e disegno del litorale adriatico pontificio, a cura di Maria Lucia De Nicolò, illustra con particolare efficacia visiva, grazie ad una ricca appendice documentaria, gli apprestamenti costruiti sulle coste adriatiche dello Stato pontificio per far fronte alle temutissime incursioni turche. Con la presa di Otranto da parte dei Turchi nel 1480 - e l'immensa eco che ebbe tra le popolazioni delle Marche e della Romagna - si accresce notevolmente l'impegno da parte delle magistrature locali per la realizzazione di misure di sicurezza, in genere ripristinando mura urbiche e attrezzando rocche e torri esistenti alle nuove esigenze militari. Non era tuttavia semplice ripararsi dagli sbarchi islamici - in realtà abbastanza rari - visto l'utilizzo da parte loro di unità veloci dalla fiancata bassa, un arduo bersaglio per le artiglierie costiere. Il timore dei "predoni musulmani" continuò per almeno tre secoli e alimentò la costruzione di una barriera protettiva di torri e posti di guardia lungo tutta la frontiera marittima dello Stato pontificio. L'autrice, oltre a ricostruirne la storia tra il 1480 e gli inizi dell'Ottocento, dedica una sezione del volume agli aspetti del quotidiano dei romagnoli e dei marchigiani in quel periodo, divisi tra il timore e la rassegnazione di fronte alle scorrerie musulmane.


Adriatico Mare d'Europa. La geografia e la storia, a cura di E. Turri, Bologna, Rolo Banca 1473, 1999, 400 p., s.i.p.

La costa difesa. Fortificazione e disegno del litorale pontificio, a cura di M. L. De Nicolò, Fano, Editrice Grapho 5, 1998, 198 p., s.i.p.

 

Azioni sul documento

Elenco delle riviste

    Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Cod. fiscale 800 812 90 373

    Via Galliera 21, 40121 Bologna - tel. +39 051 527 66 00 - fax +39 051 232 599 - direzioneibc@postacert.regione.emilia-romagna.it

    Informativa utilizzo dei cookie

    Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271
    Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it